Lo Smart Working non è telelavoro, ovvero come vivere e lavorare senza confini.

I consigli di chi lo utilizza da oltre 20 anni

Che piaccia o no, in questo periodo di emergenza sanitaria molte aziende sono state costrette ad attrezzarsi per gestire il lavoro a distanza di dipendenti e collaboratori.

Purtroppo, però molti non sanno che esistono differenze sostanziali tra il telelavoro e lo Smart Working e tendono a fare confusione e ad usare i due termini come sinonimi.

Ma non lo sono.

Il Telelavoro è un lavoro che si svolge a distanza, in un luogo definito (può essere naturalmente anche la propria casa) e deve seguire normative molto precise. Per quanto riguarda lo Smart Working questo aspetto non è vincolante, non è obbligatorio legarsi a un luogo fisico fisso in cui lavorare, ma può andare bene oltre che casa propria, anche un ristorante, un parco, una birreria o qualunque luogo si possa portare un computer o uno smartphone e sia presente naturalmente una connessione internet.

 Il computer però non è l’unico strumento di cui si ha bisogno se si intende attivare la modalità Smart Working, sono necessari anche strumenti di collaboration in grado di permettere la condivisione di documenti, idee e progetti in tempo reale e con una fruizione il più possibile simile a quella a cui siamo maggiormente abituati. Difficile, forse, ma non impossibile…

 La soluzione arriva da MICROSOFT, il gigante di Redmond, da sempre focalizzato sullo sviluppo di strumenti scalabili in grado di aiutare le aziende nel lavoro quotidiano.

 Molte delle sfide che stiamo affrontando in questi giorni per far si che le aziende possano continuare a lavorare con dipendenti e collaboratori delocalizzati, noi le abbiamo affrontate e superate brillantemente, perché il nostro modello di business prevede l’alternanza tra il lavoro in ufficio e giornate Smart Working.

Tutte le nostre postazioni sono dotate di pc portatile con doppio schermo e grazie agli strumenti di Microsoft come Azure, SharePoint, Onedrive e soprattutto teams possiamo accedere ai medesimi documenti e lavorare sui progetti contemporaneamente anche a chilometri di distanza in videoconferenza o chat in tutta sicurezza per noi e per i nostri dati.

Grazie a questa nostra anima non convenzionale. in pochissimo tempo dal decreto del Governo nel quale, facendo appello al senso di responsabilità di ognuno, veniva consigliato di rimanere a casa, siamo riusciti a delocalizzare completamente l’azienda, mantenendo un flusso di lavoro costante su tutti i progetti.

Ed ora forse qualcuno di voi, soprattutto i nostri clienti che ci conoscono meglio, si chiederà come abbiamo fatto con la nostra irrinunciabile pausa caffè.

Abbiamo smaterializzato anche quella. Abbiamo creato una “coffee room” virtuale in cui ritrovarsi a orari prefissati ogni giorno, per fare una pausa e quattro chiacchiere, esattamente come se ci trovassimo in ufficio a prendere un caffè tutti insieme.

 Un modo per rendere più ricco e completo questo momento della nostra storia.

 


WELOL ha creato per Astigiana Gomme il primo sito di brokeraggio di pneumatici in Italia.

Astigiana Gomme Microsoft Welol
In foto: uffici Welol srl Torino.

Welol è stata inserita nel progetto “Ambizione Italia per le PMI: storie di innovazione digitale e Made-in-Italy”, il nuovo eBook, sviluppato da Microsoft con l’obiettivo di condividere e promuovere progetti virtuosi di trasformazione digitale e contribuire all’innovazione e alla crescita delle piccole e medie imprese italiane.

Il progetto sviluppato da Welol per ASTIGIANA GOMME, azienda specializzata nella distribuzione di pneumatici, è stato selezionato quale caso di trasformazione digitale virtuoso e raccontato all’interno della raccolta di storie di innovazione come occasione di formazione e condivisione per mostrare ad altri aziende, imprenditori e professionisti del Paese il valore del digitale a supporto della competitività.

Grazie ad un lavoro di analisi fatto in partnership con il cliente, la soluzione tecnologica progettata da Welol è stata in grado di migliorare la produttività, la collaborazione interna e creare un sistema altamente performante per la rete vendita dei gommisti.

Una soluzione innovativa, una piattaforma di “brokeraggio di pneumatici” che gestisce interamente ed in tempo reale il flusso di distribuzione degli pneumatici per i clienti B2B e B2B, dalla richiesta del cliente, alla verifica della disponibilità di pneumatici in-house o presso fornitori, all’emissione dell’ordine.

In questo scenario il Cloud si è rivelato una leva importante che ha creato efficenza ed e ha portato l’azienda ad una crescita costante.

Astigiana Gomme è passata da 8 a oltre 150 marche di pneumatici gestite sulla propria piattaforma, da circa 10.000 a oltre 200.000 referenze disponibili, ottimizzando il servizio al cliente che può adesso consultare autonomamente e in tempo reale le informazioni relative ai pneumatici.

 


WELOL entra nell’Albo del MISE degli Innovation Manager

WELOL è stata abilitata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per affiancare le PMI che decidono di attuare una trasformazione tecnologica e digitale.

L’intervento prevede l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa.

Dal 7 al 26 novembre, sarà possibile fare domanda per richiedere il voucher per consulenza in innovazione che permetterà di ricevere la consulenza di figure manageriali specializzate, beneficiando di agevolazioni fiscali fino al 50%.

Per maggiori dettagli chiama il +39 011 19665702 o scrivi a info@welol.it


Microsoft Japan sperimenta la settimana lavorativa di 4 giorni

Questa estate, Microsoft Japan ha dato il via ad un esperimento, chiamato "Work-Life Choice Challenge Summer 2019", durante questo periodo è stata testata la settimana lavorativa di 4 giorni.

Ai circa 2000 dipendenti, oltre che il sabato e la domenica, è stato concesso come giorno libero il venerdì, senza che questo comportasse una riduzione degli stipendi. Un esperimento innovativo che ha portato ad un enorme successo.

La produttività è aumentata di circa il 40% e c’è stato un netto miglioramento della soddisfazione dei dipendenti.

Per poter intraprendere una settimana lavorativa di 4 giorni, sono state necessari alcuni cambiamenti organizzativi e logistici interni e molte riunioni sono state gestite da remoto o ridotte.

La riduzione dei giorni lavorativi inoltre ha portato ad una diminuzione dei consumi interni dell’azienda, il che significa che la sperimentazione attuata da Microsoft Japan è stata positiva sia per i dipendenti e il loro benessere, ma anche per l'ambiente stesso, poiché sono state utilizzate meno risorse.

 Ci auguriamo quindi che presto tale innovazione possa essere estesa ad altre realtà italiane per supportare uno sviluppo consapevole anche del Business.


Avis Budget Group acquisisce Morini Rent

Con l'acquisizione Avis ha potenziato di 40 sedi e oltre 1.400 veicoli il proprio network in Italia.

Avis Budget Group ha acquisito Morini Rent, azienda italiana a conduzione familiare, specializzata nel noleggio a breve e medio termine di auto, veicoli commerciali e refrigerati.

L'acquisizione prevede per Avis Budget Group un’espansione importante in Italia: 40 sedi e un incremento di oltre 1.400 veicoli totali. I proprietari di Morini Rent, Fabio Bigo e Alessandro Morini, continueranno a ricoprire ruoli apicali e ad essere parte integrante dello sviluppo aziendale.

La scelta da parte di Avis Budget Group di acquisire Morini è stata dettata dalla specializzazione che l’azienda italiana ha nel noleggio di furgoni e camion refrigerati e che risulta in linea con la strategia del gruppo di espandere la propria offerta di prodotti in tutta Europa.

MORINI può vantare inoltre, grazie alle scelte lungimiranti degli ultimi anni che l’hanno portata ad investire in innovazione tecnologica, una profonda conoscenza dei clienti, servizi efficaci e la garanzia di alti livelli di customer service.

L'acquisizione è stata completata il 13 luglio 2018